Tra i casinò online affidabili, ecco quelli che noi consigliamo: la nostra scelta del 2016

Il gioco da casinò online è ormai diventato “legale” in Italia da qualche anno: per essere precisi i giochi da tavolo (anche live) sono stati introdotti il 18 Luglio 2011, mentre le slot machines ed i giochi con jackpot progressivo sono stati introdotti il 3 dicembre 2012. Il periodo di tempo (5 o 4 anni circa a seconda della data di riferimento) sarebbe dunque maturo per poter stilare una classifica attendibile dei casinò online affidabili, ovviamente selezionati tra quelli legali, che operano in Italia con la necessaria concessione AAMS.

Ovviamente, trattandosi esclusivamente di concessionari AAMS, e quindi di casinò legali, preferire un casinò ad un altro è spesso solo una questione di gusto (e si sa, “de gustibus non disputandum est”), anche se, bisogna ammetterlo, a parità di sicurezza ed affidabilità, le differenze tra i diversi casinò sono state marcate in questi anni attraverso l’offerta di giochi e la presenza di bonus e promozioni.

Per quanto riguarda l’offerta di giochi, dopo il lancio delle slot machines online, i differenti casinò hanno puntato proprio a questo specifico segmento per “sfidarsi” l’un l’altro, cercando di differenziarsi tra loro attraverso la varietà dell’offerta, che passa sia attraverso il numero delle slot machines presenti, sia attraverso la differente qualità delle stesse.

Per quanto riguarda le campagne promozionali ed i bonus, poi, anche questo è stato un segmento di particolare importanza per i casinò legali, in cui ciascun brand ha provato con bonus, concorsi, promozioni ed iniziative di attirare il maggior numero di giocatori possibile.

In queste due “disfide” si è concentrata quindi la competizione tra i casinò legali in Italia, e sebbene i brand concessionari in Italia siano tutti affidabili e sicuri, alcuni operatori hanno eccelso proprio in queste due categorie, offrendo un’esperienza di gioco più varia rispetto agli altri per la quantita/qualità di giochi o per la particolarità delle promozioni proposte.

Eurobet: il casinò che preferiamo per la varietà di giochi con oltre 230 slot machines differenti.

Il marchio Eurobet è sicuramente uno dei più popolari in Italia, essendo stato tra i primi a comparire online, fin dai tempi delle scommesse sportive. E negli anni ha sfruttato al meglio il vantaggio competitivo di essere stato tra i primi, interpretando il gusto degli italiani ed anticipando una scelta, quella dei giochi multipiattaforma, scelta poi condivisa da altri colossi del gioco online. Nel 2011 Eurobet parte con i giochi della piattaforma Playtech, giochi che oggi compongono l’offerta della sezione del portale denominata propriamente “casinò”, le cui slots più popolari sono senz’altro quelle a tema Marvel ed i giochi con jackpot progressivo come Spamalot. Nel corso degli anni poi, Eurobet ha aggiunto alla propria piattaforma una nuova sezione denominata “Vegas / Luxor” in cui ha aggiunto alcuni dei giochi più popolari tratti da altre piattaforme. Ed oggi l’offerta complessiva di slot machines online è tra le più ampie in Italia con oltre 230 titoli differneti.

 

Solo a titolo esemplificativo possiamo citare alcune slot Netent tra le più apprezzate come Gonzo’s Quest, Starbust o South Park, altre slot Microgaming come Thunderstruk II, Karate Pig o Tomb Raider, slot iSoftBet come Pixies of the Forest, ed anche slot machines Nextgen come Medusa. Insomma se siete appassionati di slot machines online, Eurobet è il casinò online che offre la piùà amplia offerta in Italia, con alcuni titoli in esclusiva, che non sono presenti nelle piattaforme di nessun altro concorrente.

Voglia di Vincere, promozioni, qualità del supporto, velocità nei pagamenti.

L’altro marchio che intendiamo consigliare è, per così dire, una “sorpresa”, non appartendendo all’elite degli operatori di origine “internazionale” più famosi: si tratta del Casinò Voglia di Vincere, arrivato, insieme alla piattaforma Microgaming, in Italia nel 2012. Da allora, sia per la qualità delle slot machines proposte (citiamo ad esempio Immortal Romance, Playboy, Jurassic Parc e da ultimo Games of Thrones) sia per la varietà di iniziative promozionali messe in campo. In questo specifico segmento da segnalare ancora la presenza del bonus senza deposito di €27, introdotto insieme alla promozione “#checulo” che aveva messo in palio due ciclomotori.

Da ultimo segnaliamo la promozione “L’isola dei vincenti” che è stata molto apprezzata a maggio 2016, ed ha confermato l’innovativa capacità promozionale di questo casinò. A questo si aggiunga un supporto sempre puntuale ed una velocità nel pagare le vincite che non difetta certo di tempestività.

 

Ovviamente si tratta di due operatori consigliati tratti da un novero decisamente largo, quello dei casinò legali in Italia, e si tratta di una scelta effettuata in base al gusto, da un lato, ed in base a parametri più oggettivi (numero dei giochi e varietà delle promozioni) dall’altro… Ciascun giocatore avrà un casinò preferito o da consigliare, magari anche per proprie esperienze personali; questa è la nostra scelta quale sarà la vostra?

Dal software proprietario alle multipiattaforme: il futuro dei casinò online

tavolisovrappostiCi chiediamo spesso quale sarà il futuro dei casinò online, da un punto di visto del “software”, ovvero delle piattaforme di gioco su cui essi si basano ed attraverso cui provano a farsi concorrenza l’un l’altro; nel corso degli ultimi cinque anni, nel panorama internazionale, e nel corso degli ultimi tra anche in quello italiano (essendo stati i casinò online introdotti legalmente nel nostro paese il 18 luglio del 2011), la corsa delle piattaforme software è stata sempre più a creare piattaforme di gioco intuitive e semplici, spesso disponibili in diverse modalità, in modo da essere supportate da più devices e dispositivi possibile (è il caso delle applicazioni dei casinò online per smatphones e tablet, ad esempio, ma non è escluso che da qui a qualche anno le ritroveremo anche in quelle che vengono definite “smart TV”), e soprattutto la corsa si è indirizzata nella creazione di sempre più nuove e ricche di funzionalità slot machines online. La creazione di un titolo di slot che incontra il gusto del pubblico è infatti uno dei “risultati” più ambiti dalle differenti piattaforme: in fondo per i giochi da tavolo (quelli tradizionali, come la roulette, il blackjack od il baccarat per intenderci), non è possibile creare una grande differenziazione tra una piattaforma software e l’altra, mentre proprio sul terreno delle slot machines online questa differenza viene fuori.

Se ripercorriamo a ritroso la storia dei casinò online possiamo analizzare come il mercato delle piattaforme software dei giochi da casinò sia cambiato nel corso di questi anni. Al principio i primi casinò online (come ad esempio 888 per citare un marchio ora presente anche in Italia), avevano sviluppato una propria piattaforma di gioco proprietaria e la gestivano personalmente, sia manutenendola, sia implementandola, sia rendendola conforme alle sempre più numerose normative nazionali ed internazionali in tema di “gambling online”, che nel corso degli anni sono sopravvenute (ed ancora sopravvengono, ricordiamo da ultimo la nuova normazione britannica di Novembre 2014, relativamente al gioco d’azzardo online). Per questa ragione si sono sviluppate delle compagnie di software che hanno pian piano monopolizzato il mercato dei giochi, con le proprie piattaforme di gioco, concesse in uso dapprima esclusivo, ai diversi brand.

E’ così che sono nati i colossi come Playtech, Microgaming, Netent, solo per citarne alcune delle più diffuse e popolari non solo in Italia ma in tutti i mercati internazionali del gioco online, colossi che hanno focalizzato la propria attenzione nella costruzione di interfacce all’avanguardia, spesso utilizzabili su più dispositivi, e nella implementazione di sempre nuove slot machines online, con l’introduzione di quelle funzionalità speciali come free spins, bonus game, gamble features, che hanno fatto la vera e propria differenza tra le nuove videoslot e le “antiche” slot machines a rulli (di cui la capostipite resta Fruit Bandit).

Ogni brand negli anni passati ha puntato su una ed una sola di queste piattaforme; così per fare un esempio il casinò William Hill è da sempre basato sulla piattaforma Playtech (di cui, in questo caso, è anche uno degli azionisti di riferimento), il marchio Betway ha sempre puntato sulla piattaforma Microgaming, e così via. Questa netta differenziazione delle piattaforme, pone però un problema ai brand, un problema di competitività legata alla particolare offerta di giochi. In poche parole spesso un giocatore si affezione a determinate slot machines, e quindi cerca marchi e casinò che hanno, tra le altre, anche quelle a cui è particolarmente affezionato.

Sono nati così negli ultimi anni i primi esempi di casinò che pur essendo basati inizialmente su una piattaforma ben definita, hanno aperto ad alcuni giochi provenienti da altre piattaforme, in modo da allargare la propria offerta, e coprire quel campo delle “slot machines più popolari”, per chiamarle così, in modo da non essere estromessi dalla scelta dei giocatori per l’eventuale mancanza di un particolare gioco…. Il primo esempio italiano di operatore multipiattaforma è stato, ad esempio, Eurobet che propone sia i giochi della piattaforma Playtech sia quelli della piattarma iSoftBet, giochi presenti in due sezioni distinte, quella “casinò” e quella “vegas”. Altro esempio che va sempre nella medesima direzione è quello del casinò Netbet basato inizialmente solo sulla piattaforma softwere iSoftBet, e che ha aggiunto da ultimo alcuni “must have” della piattaforma Netent (come Gonzo’s Quest). Identico processo di ampliamento ha seguito il casinò 888 (dal cui esempio eravamo partiti): in questo caso accanto ai giochi ed alle slot machines “proprietarie” (uno dei pochi brand che ha resistito in questo specifico campo), ecco negli ultimi mesi che sono state aggiunte quelle Netent, tra le più apprezzate nel nostro paese.

Crediamo, in conclusione, che il trend del mercato in tema di giochi online (ed in particolare di slot machines) sia quindi delineato anche per il futuro: sempre più i brand più “grandi” tenderanno ad incorporare nella propria offerta anche i giochi più apprezzati della concorrenza, fino a giungere ad una somministrazione di giochi in multipiattaforma, che farà spostare dalla varietà e qualità dei giochi ad altri parametri (come il supporto alla clientela, la velocità nei pagamenti o le promozioni periodiche) il terreno di competizione tra un casinò e l’altro

 

Le recensioni dei casinò online sono utili od irrilevanti?

portatileslot-resizedIl web pullula di siti, portali, pagine web che vogliono fungere da guida alla scelta dei casinò online, e che spesso propongono “recensioni dei migliori casinò“, proponendo ai propri lettori degli articoli esplicativi, spesso corredate da tavole sinottiche, in cui illustrano le principali caratteristiche, i punti di forza e di debolezza dei diversi operatori concessionari. Ci vogliamo chiedere in questo articolo quanto siano utili e realmente “imparziali” quelle recensioni, e quando siano invece se non dannose, spesso irrilevanti rispetto al risultato che dovrebbero ottenere: quello di indirizzare il giocatore verso casinò che siano in qualcosa “migliori” di altri.

Fermo restando che stabilire quali siano i migliori casinò in un mercato regolamentato come quello italiano, è “a priori” un’impresa ardua, in quanto tutti gli operatori che siano regolarmente concessionari (e quindi legali in Italia) hanno avuto una preventiva concessione AAMS, e sono da quest’ente controllati, sembrerebbe quindi pleonastico che un portale (di cui spesso si ingnora la proprietà, ed i cui articoli non sono firmati da alcun autore) possa assolvere ad una funzione che neanche l’AAMS si arroga, ovvero quella di stabilire quali siano le caratteristiche da prediligere in un operatore di giochi online.

Ovviamente la concessione da sola non basta a mettere tutti i casinò sullo stesso piano (così come le differenti banche, ad esempio, pur essendo tutte autorizzate da Banca d’Italia, possono benissimo essere valutate da servizi di audit esterni o dagli stessi clienti, in base a caratteristiche che l’Ente regolatore non sottopone a controllo specifico, come il supporto alla clientela, la varietà nell’offerta, la semplicità di accesso agli sportelli, la presenza di sportelli automatici, la presenza od assenza di costi in determinati rapporti contrattuali, etc); quindi da un punto di vista “teorico” anche per i casinò online è possibile una valutazione che possa mettere in risalto punti di forza e debolezza dei differenti operatori. In genere, tra gli elementi oggetto di questa valutazione, rientrano i bonus concessi (ed i loro requisiti di scommessa, uno dei punti deboli del sistema, a nostro parere), il servizio di assistenza alla clientela, la velocità nei pagamenti delle vincite, le modalità attraverso cui è possibile riscuotere le vincite (bonifico, carte prepagate, e-wallets), la quantità di giochi a disposizione e la loro varietà, et cetera.

Ma l’elemento di dubbio che ingenerano i siti che propongono recensioni (questo vale per qualsiasi recensione di qualsiasi prodotto fruibile su internet od acquistabile da internet) è che spesso il portale che effettua la recensione, “guadagna” dal traffico inviato verso l’operatore recensito (od il venditore, nel caso di ecommerce), mettendo quindi a rischio la “terzietà” ed “imparzialità” della recensione stessa. Ovvio, anche in questo caso esiste un contemperamento di interessi: ci sembra normale che il portale prediliga quegli operatori che soddisfano meglio la propria clientela, in quanto spesso gli accordi tra portali terzi ed operatori o venditori su internet non sono “una tantum”, ma garantiscono delle rendite nel tempo; di conseguenza maggiore è l’affidabilità del marchio recensito, maggiore la soddisfazione del cliente/giocatore, maggiore anche la possibilità per i proprietari dei portali di avere dei guadagni “protratti nel tempo”.

Non tutti i portali che trattano di casinò online però sono affidabili, e soprattutto non esiste un metodo vero e proprio per l’utente di valutare ab principio e prima facie l’attendibilità del portale medesimo; infatti se esistono le concessioni AAMS per gli operatori, non esiste nessun “marchio di qualità” concesso da enti italiani per certificare le “pratiche corrette” di questo o quel portale. Ed infatti in rete ci si imbatte spesso in portali che accanto a marchi che operano in Italia con regolare concessione AAMS affiancano anche altri marchi che legali nel nostro paese non sono ingenerando una confusione nell’utente, difficile da dirimere. In tutti i casi, ricordiamo però, che è possibile sia controllare sul sito dell’AAMS che gli operatori inseriti abbiano la regolare concessione, sia, eventualmente, segnalare all’AAMS il portale che fa pubblicità ingannevole di operatori non legali; in quest’ultimo caso, a scadenze periodiche, l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli e delle Dogane, provvederà ad aggiornale la “blacklist”, e di conseguenza il portale “furbetto” verrà oscurato.

Insomma, in conclusione, la lettura delle recensioni sui casinò online può essere di una qualche utilità, soprattutto per valutare alcuni elementi che esulando dall’affidabilità e sicurezza del casinò (che è affidata esclusivamente alla presenza della concessione AAMS) prendano in considerazione altri elementi, come la varietà dei giochi, la presenza di un supporto 24 ore su 24, la quantità e semplicità di utilizzo dei bonus, et cetera; il rapporto “commerciale”, però, esistente tra portale e casinò recensito, potrebbe rendere almeno “irrilevante” la recensione stessa, rendendo almeno poco “trasparente” il processo di valutazione effettuato. Infine, è sempre buona norma controllare sul sito ufficiale dell’AAMS, che il casinò di cui si fosse trovata la recensione sia effettivamente tra quelli autorizzati ad operare in Italia, e, dopo questo controllo preliminare, provare magari a confrontare più recensioni differenti offerte da portali differenti. Insomma, il proprio giudizio critico non deve mai essere “sospeso” soprattutto quando si tratta di scegliere un operatore che propone giochi d’azzardo online.

Un settore “satellite” dei casinò online: gli skill games o giochi di abilità online

Uno dei primi segmenti di mercato del gioco online ad essere stati regolamentati in Italia, ben prima dell’avvento dei casinò online, è stato sicuramente quello dei cosiddetti “skill games” o per così dire in italiano, giochi di abilità. La loro introduzione, coeva al poker sportivo, quindi all’incirca dalla fine del 2007, rappresentò una importante novità per il mercato regolamentato dei giochi di sorte online, che a quei tempi subiva di profonde spinte protezionistiche.

I giochi di abilità erano sostanzialmente omologhi, come concetto, al poker sportivo, in quanto presupponevano una sorta di “abilità” per poter vincere la posta in palio; si trattava in genere di giochi esercitati nella forma del torneo (tornei di carte, come scopa, briscola, ma anche burraco online) ma anche giochi di tipo arcade (ad esempio quello di luxor, che andava per la maggiore ai suoi tempi): ciascun partecipante pagava una quota di ingresso, denominata “fee”, ed i primi classificati nel torneo si dividevano il montepremi. Questo meccanismo funzionava sia nei giochi in cui i giocatori si trovavano realmente uno contro l’altro (come per esempio accade nel poker sportivo) sia in quei giochi in cui in un determinato lasso di tempo a disposizione i vari giocatori devono cercare di fare il punteggio più alto possibile.

Possiamo dire con una certa verosimiglianza che per un determinato periodo, e comunque fino al 18 luglio 2011, giorno dell’introduzione dei casinò online in Italia, gli skill games hanno goduto di una certa popolarità. Ma da quella data in poi questa popolarità è andata di mano in mano scemando per far posto al nuovo interesse verso i giochi da casinò online; prima l’introduzione dei cosiddetti “table games”, poi da ultimo l’introduzione delle slot machines online hanno contribuito ad un lento, ma inesorabile, declino dei giochi di abilità online.

Possiamo dunque considerare oggi quel che rimane del fenomeno dei giochi di abilità online, come un settore “satellite” rispetto ad altri nel panorama dei giochi online di sorte regolamentati in Italia; essi sono ancora presenti, ma vengono per lo più offerti a completamento di un’offerta complessiva di giochi, soprattutto quando si è in presenza di operatori che spaziano in tutti i vari spazi concessi dalla nostra normativa, come nel caso (per fare due esempi concreti) di Eurobet e di Lottomatica. Insomma un settore di nicchia che tende a ruotare proprio come un satellite, intorno ad altri segmenti di mercato più trainanti, come i casinò online o le scommesse sportive.

L’equipaggiamento dei casinò online: le differenti piattaforme software

Ogni azienda che si rispetti ha per funzionare i propri “macchinari”, le proprie “infrastrutture”, il proprio equipaggiamento d’impresa. Nel caso di un servizio immateriale come quello del gioco online, l’equipaggiamento necessario per ogni operatore online è sicuramente il software (oltre al portale web) con il quale il giocatore-cliente interagisce e con il quale espleta tutte le fasi di gioco, dal deposito, al prelievo, all’intrattenimento con i giochi da tavolo o le slot machines online.

Le piattaforme software ormai presenti nel mercato italiano sono sostanzialmente omologhe a quelle che operano nei principali mercati regolamentati stranieri; alcune di queste piattaforme software sono riuscite a giungere nel nostro mercato per prime (è il caso ad esempio di Playtech), altre hanno impiegato più tempo (come ad esempio Microgaming, giunto a distanza di un anno dall’apertura del nostro mercato interno), ma ormai a circa tre anni dalla liberalizzazione dei giochi di casinò online, tutte le principali case di software sono rappresentate dai brand operanti nel nostro mercato.

Ogni piattaforma software ha la propria peculiarità; alcune implementano solo il software da scaricare sul proprio computer e quindi da installare in locale, altre hanno anche una versione “flash” direttamente fruibile, in modalità stand-alone, direttamente sul portale dell’operatore, altre ancora hanno anche una omologa versione mobile, per consentire l’accesso ai giocatori anche attraverso smartphones e tablet, siano essi Apple (e quindi con sistema operativo IOS) od Android. Insomma la varietà nel nostro mercato non manca e la concorrenza tra queste piattaforma (ed i rispettivi brand che le adottano) si fa sempre più spietata.

Ogni piattaforma ha poi le proprie caratteristiche peculiari, e soprattutto i propri giochi specifici, che sono gli elementi di maggiore caratterizzazione dell’una rispetto all’altra. Ed ovviamente, per quanto eventuali varianti dei giochi da tavolo possano anche essere stuzzicanti (ad esempio le varianti del Blakjack, come il Blackjack surrender), il terreno di scontro è decisamente quello di sviluppo di sempre nuove slot machines online. Da un lato c’è la Playtech che propone le proprie slot machines tematiche, di cui i prodotti di punta sono quelli a marchio Marvel. La piattaforma software Playtech è stata scelta da moltissimi attori del panorama italiano dei giochi online, come ad esempio (solo per citarne alcuni tra i più conosciuti), Sisal, Lottomatica, Eurobet, William Hill, Titanbet; si tratta quindi di una delle piattaforme più diffuse, e meglio concepite dell’intero panorama del gioco legale in Italia. Oltre alle già citate slot machines a tema Marvel (tra cui l’Incredibile Hulk, Thor, I Fantastici 4, per citarne solo alcune), bisogna segnalare anche slot tematiche a sfondo cinematografico, come la slot de il Gladiatore o Rocky. Per ulteriori informazioni consigliamo questo articolo di Wikipedia proprio sulla “Playtech

Dobbiamo poi segnalare anche la piattaforma software Microgaming, che è, a livello internazionale, forse la maggiore casa di sviluppo proprio delle slot machines online; ed infatti anche in Italia i casinò online che si basano su questa piattaforma software sono quelli che offrono alla propria clientela un numero di slot machine ed una varietà di giochi, superiore a qualunque altro concorrente. Casinò online come Voglia di Vincere, Betway, LuckyClic, solo per citarne alcuni, sono basati su questo software ed offrono oltre 100 slot machine differenti (ma nei mercati internazionali il pacchetto di slot machines online proposto da Microgaming è di oltre 400, quindi il loro incremento anche in Italia nei prossimi mesi potrebbe essere davvero elevato). Tra le slot machines online più popolare e più apprezzate di questa piattaforma dobbiamo citare sicuramente la slot machine Thunderstruck I e II (a tema mitologico nordico, con Thor, Odino, Loki e tutti i personaggi della Saga), quelle tratte dai più popolari videogames, come Tomb Raider (in ben tre differenti versioni) ed Hitman (anch’essa in due versioni), solo per citarne alcune tra quelle che hanno fatto la storia delle slot machines online. Per ulteriori informazioni su questa piattaforma giochi consigliamo di leggere la relativa voce di Wikipedia che va sotto la denominazione tassonomica (appunto) “Microgaming

Altro software da citare (ma ce ne sono anche altri, ovviamente) è la piattaforma Netent, utilizzata da operatori come Unibet e Starcasinò; questa piattaforma ha il vantaggio di essere decisamente semplice da usare, e di avere al proprio interno un’integrazione quasi unico tra servizi di gioco virtuali e servizi di gioco live; inoltre propone alcune slot machines online che hanno riscosso un notevole successo dalla loro introduzione; solo per citarne due citiamo la slot machine di Scarface (tratta dall’omonimo film) e quella tutta cartoonistica di South Park (anch’essa tratta dalla omonima serie animata televisiva). Per ulteriori informazioni su questa piattaforma, ancora una volta vi rimandiamo a Wikipedia alla voce “Netent

Insomma le piattaforme software dei casinò online sono effettivamente lo strumento di lavoro, l’equipaggiamento essenziale di ogni operatore di gioco online, e sebbene siano sostanzialmente “poche” rispetto al numero di operatori presenti in un mercato (in genere più casinò si avvalgono della medesima piattaforma software) esse tentano in ogni modo di differenziarsi le une dalle altre.

I clienti dei casinò online: tra marketing e tutele obbligatorie contro il gioco compulsivo

La clientela dei casinò online (ma ovviamente questo discorso vale anche per tutti gli altri giochi di sorte online, a cominciare dalle scommesse sportive fino a giungere al poker online) è quella dei giocatori, che certo non può essere inserita nella categoria “normale” dei clienti; ovvio comprare un prodotto od un servizio è cosa ben diversa dall’iscriversi ad un operatore online per giocare d’azzardo, in quanto l’alea in questo caso non consente di configurare alcun “acquisto”, se non quello di tentare la sorte; e la dea bendata, come si sa, essendo bendata non si fa certo “comprare” come fosse un normale prodotto.

Ed infatti la normativa europea prima, e quella nazionale poi, soprattutto con il cosiddetto “Decreto Balduzzi” (che proprio quella normativa europea tendeva a recepire), si sono occupati della tutela dei giocatori e dei potenziali giocatori, una tutela sia preventiva (attraverso una serie di obblighi informativi sia pubblicitari che di trasparenza circa le probabilità di bincita) che successiva, per contrastare il gioco d’azzardo compulsivo (in Italia denominato, con una poco felice espressione, “ludopatia”).

Ed in effetti, andando a visitare un qualsiasi operatore di giochi online in Italia, si potrà notare subito come in alto, in una sorta di banda orizzontale precedente a qualsiasi altro contenuto del portale, siano riportate una serie di avvertenze, divenute obbligatorie proprio con il Decreto Balduzzi. Innanzitutto c’è l’indicazione del divieto di gioco per i minori (tra l’altro per il gioco online tale indicazione risulta essere ridondante, in quanto per giocare online bisogna iscriversi fornendo tutti i propri dati, compresi documento di riconoscimento e codice fiscale), il rimando a principi di un gioco “responsabile”, l’indicazione della possibilità di consultare le probabilità di vincita e così via.

Gli operatori di casinò online, quindi, si trovano dinanzi ai propri clienti in una duplice veste: da un lato con le tecniche di marketing più sofisticate (ad esempio concessione di bonus, promozioni, possibilità di provare i giochi da casinò gratuitamente senza vincite in denaro, od anche senza deposito e quindi con vincite possibili sebbene improbabili) tendono ad “accaparrarsi” quanti più giocatori possibile, dall’altro devono essere loro stessi ad esercitare le prime tutele nei confronti di comportamenti di gioco che potrebbero essere qualificati come compulsivi. Tali tutele si limitano in molti casi alla possibilità concessa al giocatore, al momento della registrazione, di indicare dei limiti mensili e giornalieri di gioco, limiti che possono essere modificati solo una volta al mese; in tal modo, preventivamente rispetto alla fase di gioco, si spererebbe che il cliente-giocatore inserisca dei limiti congrui rispetto alla propria capacità di spesa.

A noi sembra, non ce no vogliano i legislatori, che l’affidare agli stessi operatori e per di più agli stessi giocatori il controllo su se stessi, sia decisamente un limite di questa normativa, seppur encomiabile quanto alle finalità che si è proposta. In altri paesi europei, che pure hanno legiferato in ottemperanza al medesimo indirizzo della Commissione Europea, a nostro avviso si sono scelte soluzioni più garantiste nei confronti dei giocatori; è il caso, ad esempio della Francia, che consente l’interdizione volontaria dal gioco d’azzardo, attraverso una semplice richiesta del giocatore da inoltrarsi presso le strutture ad hoc del Ministero degli Interni. In questo modo un eventuale giocatore compulsivo, potrà magari con la spinta dei propri cari, fare una scelta preventiva o successiva che sia, ma che abbia validità nei confronti di tutti gli operatori presenti in un determinato mercato, per cui l’interdetto perderà lo “status” di cliente ed anche di “potenziale cliente”.

Insomma ci auguriamo che la normativa italiana in materia possa essere migliorata con il tempo, magari proprio seguendo le linee guida che in altri paesi europei sono state seguite ed hanno dato buoni risultati di prevenzione.

L’help in linea e lo staff di assistenza nei casinò online

Per chi si avvicina la prima volta ad un casinò online, uno degli elementi fondamentali, oltre alla legalità dell’operatore prescelto (che deve essere concessionario AAMS per poter operare legalmente in Italia) è sicuramente la possibilità di trovare informazioni utili al gioco, e quella di ricevere assistenza dalla casa da gioco virtuale nel caso di difficoltà di qualsivoglia natura.

Da un punto di vista di assistenza al giocatore l’offerta dei casinò online legali (ma di tutti i servizi di gioco legale in Italia, dalle scommesse sportive al poker) è piuttosto omologa, ed ha comunque standard elevati, ormai “normalizzati” tra i differenti operatori. Vediamo di seguito nel dettaglio quali sono, in genere, le diverse tipologie di informazione che è possibile reperire dai portali degli operatori, nonchè quelle accessibili direttamente dalle piattaforme di gioco, nonchè quali sono le tipologie di supporto “ad personam” che essi offrono ai propri giocatori.

Innanzitutto ogni portale di casinò online (ma il discorso come accennato sopra vale anche per gli altri servizi, quali scommesse sportive online o poker online, e spesso i portali sono “integrati”, nel senso che offrono più servizi di gioco), ha una propria sezione dedicata alle informazioni d’uso del portale stesso e delle diverse piattaforme software; ma c’è di più: spesso anche i singoli giochi proposti trovano nel portale non solo una enumerazione, ma per ciascuno anche un link di collegamento alle regole specifiche del singolo gioco, al fine di aiutare il giocatore, prima nella scelta e poi nello svolgimento del gioco medesimo. Sezione decisamente ampia (e per ovvie ragioni, ci permetterete) è quella informativa dedicata ai metodi di deposito e prelievo; qui si possono trovare davvero tutte le informazioni necessarie, ed anche oltre (a volte le informazioni risultano addirittura ridondanti); ma la ragione è decisamente ovvia quando si tratta di “accaparrarsi” un nuovo giocatore, il che avviene proprio attraverso il primo deposito.

Sempre all’interno dei portali è poi disponibile, come di consueto, una sezione FAQ (Frequented Asked Questions), con le risposte alle più comuni domande degli utenti, già standardizzate e tipizzate, e spesso organizzate anche per categorie e per altri criteri tassonomici. La consultazione delle FAQ risulta il più delle volte utile per trovare le risposte che eventualmente si stessero cercando; si tratta oramai di uno standard consolidato di qualsiasi portale internet che si rispetti.

Quasi tutte le piattaforme di gioco hanno poi, ad addenda, un help in linea con la possibilità di accedere a tutte le informazioni direttamente durante il gioco; innanzitutto ogni gioco ha una paytable decisamente semplice da consultare, e consente l’accesso altresì alle regole che lo reggono; inoltre dalle piattaforme di gioco è possibile accedere anche alla funzione di aiuto “diretto” di un operatore, in genere in live chat, ma disponibile anche in videoconferenza.

Il supporto diretto dello staff di assistenza dei diversi casinò online è accessibile inoltre in differenti modalità; quella più immediata a nostro avviso resta sicuramente la chat contestuale durante la fase di gioco, ma è disponbile anche un call center (in genere con numeri verdi), il supporto a mezzo email, e qualche volta quello a mezzo form da compilare direttamente sul sito dell’operatore. In conclusione chi volesse giocare ad uno dei tanti (ormai) casinò online legali in Italia, avrebbe oltre che una vasta scelta ed oltre alla “sicurezza” dettata dalla concessione AAMS, anche un supporto ad hoc decisamente ben strutturato e disponibile in diverse modalità; insomma, ad ognuno il suo!